[Python] Come approcciare il python

Enrico Franchi enrico.franchi a gmail.com
Mer 23 Gen 2008 00:50:19 CET


On Jan 21, 2008, at 1:19 PM, Matteo Buferli wrote:

> avrei quindi
> bisogno di un consiglio su cosa leggere e dove, magari ebook o  
> qualcosa
> di simile, per poter imparare velocemente l'organizzazione
> sintattica/semantica del python.

Ma non scordare la pragmatica. Il codice Python che puzza di Java,   
brutto quasi quanto Java stesso.
(hint:   le funzioni esistono, non creiamo classi per metterci solo  
delle funzioni. se vogliamo organizzare, abbiamo i moduli)
(hint2: non inventiamoci classi finte per concetti sciocchi, ci sono  
liste, dizionari e tuple che spesso e volentieri funzionano benissimo)

> Inoltre non so chi di voi conosce i design pattern, sono metodi  
> (alcuni
> veramente molto utili) per "organizzare" il codice pensando al
> polimorfismo,

No. I pattern sono soluzioni generiche a problemi 'ricorrenti' nella  
progettazione del software. Attenzione, la precisazione non  li per  
semplice puntiglio.

> essendo il python non tipizzato (o erro?) immagino si
> possano applicare anche con lui giusto?

1. Python, come gi ti hanno fatto notare  fortemente tipizzato. La  
tipizzazione  tuttavia dinamica.
2. I design pattern sono qualcosa di piuttosto ortogonale al sistema  
di tipizzazione
3. I javisti sono molto innamorati dei design pattern.

Il fatto  che non tutti i design pattern sono veramente importanti in  
Python. L'esigenza dei 'design pattern'  offrire appunto soluzioni  
generiche a problemi ricorrenti: il punto  che non  infrequente che  
questi 'problemi' non siano problemi affatto in Python. Di conseguenza  
dare un nome alla soluzione di un problema banale  un po'... come dire.

Comunque si, si possono applicare. Solo non sempre sono necessari. In  
particolare dopo che hai presente un po' di Python, qui ti mostra  
quello che dicevo:

http://norvig.com/design-patterns/index.htm




More information about the Python mailing list